Zadie Smith | Incontro Ravvicinato (con voice over) (2020)

  • Documentary
  • 35min

Nata nel 1975 nella contea del Brent, nel nordovest di Londra, da madre giamaicana e padre inglese, un luogo che farà da scenario ad alcuni dei suoi scritti, fin da piccola Zadie Smith sviluppa vari interessi, dal tip-tap al giornalismo alla musica jazz. Tuttavia, alla fine è la letteratura a emergere come la sua principale attitudine. Lettrice appassionata fin dall’infanzia, si forma leggendo Vladimir Nabokov, Martin Amis, Charles Dickens, Franz Kafka, George Eliot e Raymond Carver.

Terminati gli studi, si iscrive al King’s College di Cambridge per studiare letteratura inglese. Mentre frequenta l’università, pubblica alcuni racconti in una raccolta di scritti di studenti. Un editore intuisce il suo talento e le offre un contratto per un romanzo ancora da scrivere. Tre anni più tardi, nel 2000, il primo romanzo di Smith vede la luce. Si intitola “Denti bianchi” (edito in Italia da Mondadori), viene immediatamente acclamato da critica e pubblico diventando un caso letterario mondiale, e le vale numerosi premi tra cui il Whitbread First Novel Award, il Guardian First Book Award e il Commonwealth Writers First Book Prize.

Negli anni successivi prende vita il suo secondo romanzo, “L’uomo autografo”, seguìto, nel 2005, dal terzo, “Della bellezza”, ambientato a Boston e dintorni, premiato con l’Orange Prize per la fiction. Poi è la volta di “NW”, che viene candidato al Women’s Prize for Fiction, classificandosi tra i cinque romanzi finalisti e, nel 2016, di “Swing Time”, un romanzo di formazione incentrato su un’amicizia tra due ragazze che si plasma attorno alla passione per la danza.

Insieme ai romanzi Zadie Smith ha dato vita a un’impressionante raccolta di lavori accademici. Dal 2010 insegna alla New York University, è autrice di saggi, racconti e commenti su questioni politiche, sociali, razziali. Senza dimenticare il suo lavoro di giornalista e intervistatrice, soprattutto per il “New York Times” e il “New Yorker”. Durante la quarantena ha scritto una raccolta di saggi, “Questa strana e incontenibile stagione”, edita da SUR, che confermano ancora una volta il suo essere una delle voci più potenti e acute della sua generazione. Di questo e di molto altro parlerà durante l’Incontro Ravvicinato con il pubblico della Festa di cui sarà protagonista.

Lingua

Italian